il cuore grida pace

capodanno di pace 2016 (colored)
Venerdì 1 gennaio 2016
Maria Madre di Dio
Giornata della pace

Fratelli, quando venne la pienezza del tempo, Dio mandò il suo Figlio, nato da donna, nato sotto la Legge, per riscattare quelli che erano sotto la Legge, perché ricevessimo l’adozione a figli.
E che voi siete figli lo prova il fatto che Dio mandò nei nostri cuori lo Spirito del suo Figlio, il quale grida: Abbà! Padre! Quindi non sei più schiavo, ma figlio e, se figlio, sei anche erede per grazia di Dio.
(Dalla lettera di San paolo ai Galati 4,4-7)

Non voglio la pace!
Quando questa mi rende indifferente al fratello
Quando rende sordo il mio orecchio al grido di aiuto di chi soffre
Quando chiude le mie mani per trattenere le mie cose senza condividere
Quando orienta i miei occhi solo dove mi interessa e dove non ho fastidi.

Non voglio la pace se significa che posso starmene in pace, pensando che siano altri a doversi occupare delle ingiustizie, delle guerre, dei mali del mondo.
Voglio allora che il grido dello Spirito Santo che Dio ha impiantato nel mio cuore si metta ad urlare il nome di Dio Padre e il nome degli uomini di tutto il mondo, per svegliarmi dal pacifico sonno nel quale mi sono lasciato addormentare.

Gesù è venuto nella storia degli uomini per svegliare in loro l’amore per i fratelli.
Non è venuto per portarci una tranquilla pace, ma per farci collaborare con lui nella rivoluzione dell’amore dove non c’è posto per coloro se ne stanno pacifici a guardare dalla finestra la storia del mondo.

Lo Spirito Santo urla nel cuore dell’uomo, di ogni uomo.
Grida al cuore che è figlio amato da Dio e che è chiamato a vivere in armonia con il cielo e con la terra e con tutti coloro che vivono in terra.
E se qualcuno non sente questo grido di Dio, allora spetta a me dare un aiuto a sentirlo, cercando di far tacere i rumori di armi e violenze, in modo che tutti alla fine possano dire “Dio è Padre” e “tu sei mio fratello”, in un unico grido che in una sola parola è “PACE!”

Giovanni don

  1. Giuseppe
    gennaio 5th, 2016 at 14:35 | #1

    Parole stupende, don Giovanni. Che sia un 2016 dove a essere intaccata sia quella "globalizzazione dell'indifferenza" che sta pervadendo i cuori di molti. Cominciamo a "combatterla". Quello sarà il primo passo per la PACE. Buon anno a te  e a tutti! 🙂

  2. Francesco B
    gennaio 12th, 2016 at 10:23 | #2

    Madre Teresa, che di Pace se ne intendeva, diceva che l'aborto è il più grande distruttore della pace.

    All'apprenza sembra una cosa che non centra nulla ed invece ha tutti i requisiti che riporti all'inizio:

     

     

    Quando questa mi rende indifferente al fratello [anche se non è ancora nato è vivo ed è mio fratello]

    Quando rende sordo il mio orecchio al grido di aiuto di chi soffre [con un'ecografia si è visto che, questo mio fratello grida quando viene ucciso, ma nessuno lo sente]

    Quando chiude le mie mani per trattenere le mie cose senza condividere

    [spesso (non sempre) sono ragioni economiche quelle che spingono ad uccidere un figlio inaspettato]

    Quando orienta i miei occhi solo dove mi interessa e dove non ho fastidi. [ogni anno uccidiamo più di 100.000 babini sono in Italia, senza contare poi quelli uccisi quando sono ancora embrioni, … ma dove orientiamo il nostro sguardo?]

     

     

    Termini dicendo "E se qualcuno non sente questo grido di Dio, allora spetta a me dare un aiuto a sentirlo".

    Benissimo, ma siamo sicuri di essere non essere noi i primi a non sentire ed a guardare altrove?

  3. Francesco B
    gennaio 14th, 2016 at 10:45 | #3

    L'aborto è un tema di cui non si parla … (quanti post in un anno accennano a questo tema?).

    Un'altro tema è la presecuzione contro i cristiani:

    "Nel 2015 le persecuzioni contro i cristiani si sono ulteriormente inasprite e moltiplicate, estendendosi a nuovi Paesi. I cristiani uccisi per la loro fede sono saliti a 7.100 e oltre 2.400 chiese sono state attaccate, distrutte o gravemente danneggiate, più del doppio rispetto al 2014 quando gli attacchi erano stati 1.062. È quanto emerge dalla edizione 2016 della World Watch List, la "lista nera" dei 50 Paesi del mondo in cui i cristiani sono più perseguitati."

    http://www.lanuovabq.it/it/articoli-le-cifre-della-grande-persecuzione-censurata7100-cristiani-uccisi-2400-chiese-distrutte-14950.htm

     

     

     

  1. No trackbacks yet.

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

*