preghiere e riflessioni

SONO ATEO…SONO CREDENTE…
Sono ateo quando vado in Chiesa ma la mia vita rimane fuori.
Sono ateo quando prego Dio con le labbra, ma il mio cuore è muto.
Sono ateo quando alzo le mani a Dio per chiedere, ma poi le tengo chiuse per stringere quello che ho senza donarlo a nessuno.

Sono credente quando mi accorgo che il Dio che cerco è già  accanto a me in casa, in auto, nel bar, dove lavoro, dove mi diverto, dove soffro…
Sono credente quanto il mio cuore rimane sereno anche nella situazione più difficile perchè ha incise sopra le parole di Gesù.
Sono credente quando finalmente apro le mani e lascio cadere lo scudo e la spada di ricchezze e potere con le quali mi difendo dagli altri.
Sono credente quando credo, respiro, sento e vivo quello che Gesù ha vissuto, facendo in modo che ogni angolo della mia vita, piena di pericoli e a volte povera, sia sempre ricca di Dio.

IL SEPOLCRO VUOTO
Gesù non ti trovo tra i morti…
non ti trovo tra coloro che uccidono la speranza con il pregiudizio,
non ti trovo tra coloro che inquinano l’ambiente e le relazioni umane,
non ti trovo tra gli indifferenti, gli egoisti e i pessimisti,
non ti trovo tra coloro che si nutrono solo di beni e non di amore,
non ti trovo tra gli incapaci di perdonare e tra chi cerca la vendetta,
non ti trovo tra coloro che non hanno speranza e non credono in un futuro di pace per tutti,
non ti trovo tra i morti…

Tu sei vivo!
…e sei in un pane spezzato insieme,
sei in una parola amica che ridona coraggio a chi si sente escluso,
sei in un gesto di carità  anche semplice,
sei in un parola di perdono,
sei in un povero che mi invita da amarlo,
sei nel piccolo che cerca la mia mano,
sei nella pace che a piccoli passi cerco di costruire attorno a me,
sei nei miei fratelli e sorelle che ricordando le tue parole costruiscono ogni giorno il Regno di Dio…
(Pasqua 2007)

NON CREDO…
non credo nel Dio onnipotente
non credo nel Dio nell’alto dei cieli
non credo nel Dio giudice
non credo nel Dio che conosce e controlla tutto
non credo nel Dio che guida ogni istante la mia vita…
sono diventato ateo?
sto rinnegando la mia fede?

no…
sono stato davanti al presepe
e ho visto Dio nella culla di paglia
povero e sulla terra
che piange per la pappa
e che non dice nulla mettendosi nelle mie mani per farsi cullare
Allora la mia fede si è riaccesa perchè ho sentito Dio veramente vicino
(Natale 2005)

SACRA FAMIGLIA
non “bella famiglia”, come quella perfetta della pubblicità  con i sorrisi di plastica…
non “ricca famiglia”, come quella che diventa matta nei centri commerciali…
non “tranquilla famiglia”, come quella occidentale disinteressata delle altre famiglie che altrove soffrono fame e guerre…

La famiglia di Gesù, Giuseppe e Maria è Sacra
perchè pur abitando in una stalla e tra animali è abbellita dall’amore…
perchè è arricchita dai pastori poveri che le stanno attorno…
perchè nella persecuzione di Erode è tranquilla nelle mani di Dio al quale si affida …

O Gesù abbellisci le nostre famiglie con l’amore e il perdono
arricchiscile di poveri da accogliere e servire
fa abitare in esse la tua pace quotidiana

Solo così anche le nostre famiglie diventeranno sacre, come la tua….
(dicembre 2006)

NATALE PIGRO
…è già  arrivato il Natale, e io?
se ci penso, non mi sono preparato molto…
ho pregato poco…
non sono riuscito a fare rinuncie…
non ho fatto molta carità …
la fede è un po’ spenta e la vita un po’ lontana da Dio…
E’ davvero Natale per me?

Ma il Natale non lo faccio io, lo fai tu, Gesù!
Sei tu che vieni da me.
Sei tu che scendi la dove faccio fatica, dove sbaglio e dove sono pigro.
Sei tu che nasci nella mia povertà …

Allora si che mi vien voglia di fare di più!
Mi vien voglia di pregare davvero e di amare concretamente chi mi sta vicino e anche chi mi sta lontano.
Ma non perchè sono bravo io, ma perchè sei buono tu!
E’ questo il tuo Natale!
Grazie Gesù!
(Natale2006)

31 comments

  1. non credo nel Dio onnipotente…..
    IO INVECE NE HO TANTO BISGOGNO…PERCHE’ SE LUI LO VUOLE PUO’ GUARIRMI
    non credo nel Dio nell’alto dei cieli
    BEH! SI’ DIO E’ ANCHE NEL SEGRETO DELLA MIA CAMERA….
    non credo nel Dio giudice
    MA SE NON MI GIUDICA LUI…DI CUI MI FIDO…CHI MI GIUDICHERA? IO? ALLORA SONO FINITA..MI CONDANNERO? SENZA APPELLO!!!!
    non credo nel Dio che conosce e controlla tutto
    ALMENO LUI HA LA VISIONE CHIARA DELLE COSE! IO NON CAPISCO NIENTE E NON SO MAI CAPIRE CHI MI E’ DAVANTI E NEMMENO ME STESSA!!!!
    non credo nel Dio che guida ogni istante la mia vita…
    E IO INVECE VOGLIO ABBANDONARMI A QUESTA SUA GUIDA….E CREDERE CHE TUTTO CIO’ CHE MI ACCADE E’ LUI CHE LO DECIDE PER ME, PER IL MIO BENE…QUANDO INVECE LA MIA VOLONTA’ PREVALE…BEH! SPERO CHE LUI CONTINUI A SCRIVERE DRITTO SULLE MIE RIGHE STORTE!
    sono diventato ateo?
    sto rinnegando la mia fede?

    no…
    sono stato davanti al presepe
    e ho visto Dio nella culla di paglia
    povero e sulla terra
    che piange per la pappa
    e che non dice nulla mettendosi nelle mie mani per farsi cullare
    Allora la mia fede si è riaccesa perchè ho sentito Dio veramente vicino
    (Natale 2005)

    OK OK…IL DIO CHE SI FA BAMBINO E’ LO STESSO DIO CHE SI FA PICCOLO OGNI GIORNO, PER ME, NELL’EUCARESTIA….
    MA E’ PUR SEMPRE IL MIO DIO ONNIPOTENTE IN CUI SPERO E CONFIDO E A CUI MI AFFIDO PER NON GETTARMI NELLA DISPERAZIONE E CHE CON LA SUA ONNIPOTENZA MI GUARITA’ DAI MIEI MALI.

    CIAO A TUTTI!

  2. Spero

    Spero che la gente sia ottimista,
    spero che le persone che conosco siano felici,
    spero di rimanere in buona salute,
    spero che lo Spirito Santo mi aiuti,
    spero che in televisione facciano programmi intelligenti,
    spero che nei telegiornali non evidenzino soltanto le notizie negative,
    spero che il giovane che ha bevuto un po’ troppo, faccia guidare l’amico,
    spero che ognuno si fermi 5 minuti in silenzio a riflettere ogni tanto,
    spero che i ragazzi diano più ascolto a quella vocina dentro di loro piuttosto che a quella dell’amico,
    spero di far pace con l’amico con cui ho litigato,
    spero che i bambini non debbano provare la tristezza di una famiglia divisa,
    spero che la Chiesa sia vista come veramente è, cioè una guida che ci lascia liberi e non una gerarchia che impone obblighi,
    spero che non si diano giudizi affrettati sulle persone prima di conoscerle bene,
    spero che la parrocchia sia in grado di rispondere ai bisogni delle persone,
    spero che gli anziani non si sentano soli,
    spero che, in una coppia, una persona ha bisogno dell’altra perchè le vuole bene e non che le vuole bene perchè ha bisogno di lei,
    spero di trovare lavoro,
    spero di avere molti amici,
    spero che la predica di don Valter domenica prossima sia interessante,
    spero che al camposcuola ci siano più ragazzi possibili,
    spero che la gente legga il vangelo ogni tanto,
    spero molte altre cose,
    spero che la genti speri.

    Sei d’accordo con me? Bene, ora fermati, e rileggi da capo cambiando le parole “spero con “prego ;
    sei ancora d’accordo con me? La speranza se si trasforma in preghiera diventa certezza. Non certezza che si realizzi tutto quello che noi speriamo, ma certezza che quello che si è realizzato era ciò di cui noi avevamo bisogno, anche se a volte non ne capiamo subito il motivo.

    fonte: Parrocchiando.it/forum

  3. «spero che in televisione facciano programmi intelligenti»
    mmmm…….ma poi se la tv inizia a fare programmi intelligenti c’è il rischio che nessuno troverà il tempo per leggere il Vangelo e per pregare

  4. Salve, grazie per aver scritto queste preghiere molto emozionanti. mi può dire per favore quali posso recitare prima di andare a dormire perchè mi aiutino a scuola. Grazie mille

  5. Signore noi ti chiediamo di farci riflettere di quel pane e quel vino che in tutte le messe (domeniche,…)noi mangiamo sia il corpo e il sangue di tuo figlio e corpio e sangue del nostro fratello eterno ma facci soprawttutto riflettere che i doni che tu ci dai ogni giorno noi gli apprezziamo e non gli buttiamo perchè in altre parti del mondo certe cose non le possono avere. Per questo noi ti preghiamo.

  6. se condividere e’ spezzare anche la parola ocn chi ami….certo e’ che ,portare ,ciascuno ,uno spicciolo della propria anima ,aiuta nell oceano infinito,dello spirito a ritrovare se stessi!!!GESU’,SE TU HAI DETTO NEL VANGELO DI MATTEO:MA QUANDO IL SIGNORE TORNERA’…CI SARA’ ANCORA LA FEDE ,SULLA TERRA??
    QUANTO SENTO DI CONDIVIDERE CON VOI,IL DESIDERIO IMMENSO DI CRISTO ,DI LASCIARE LA NOSTRA LAMPADA ACCESA!!!LAMPADA AI NOSTRI ,PASSI SEI TU SIGNORE!!!!!
    TROPPE VOLTE ,LASCIAMO CADERE ,IL BISOGNO IMMENSO DELL ANIMA ,CHE TU CI SIA!!!SEMPRE!!!ANCHE QUANDO TUTTO SEMBRA SILENZIO,E LE DISTRAZIONI DELLA VITA,TI PORTANO A PENSARE CHE TU SEI LONTANO DA NOI!!!ORA!!!IN VIRTU’ DEL TUO PREZIOSISSIMO SANGUE …SIGNORE ,VIENI!!!!NON PERMETTERE ALLE NOSTRE MANI ,DI CADERE FIACCHHE SUI FIANCHI!!NEANCHE DAVANTI A TUTTO IL DOLORE DI OGNI GIORNO!!!

  7. Io non considero blasfeme le vignette, ma soltanto divertenti. Blasfemo è il Vaticano, la gerarchia, e tutti coloro che predicano bene e razzolano male…. blasfema è l ipocrisia e chi dispensa consigli prediche e quant’altro ma gode di una doppia vita che di morale ha molto poco. Quale percentuale vive cosi’????… alta molto alta!!! Io credo in un Dio, un creatore che è l assoluto … il tutto… La chiesa cattolica è quel che è, troppo narcisista e soprattutto maschilista. Meglio vivere liberi… il matrimonio è un vincolo… meglio celebrarli senza sposarsi!!! non è cosi’??????

  8. Non mi riferisco a lei, don Giovanni, non la conosco. Ma di gente (preti) che approfittano
    del proprio ruolo per manipolare anime giovani e meno giovani ce n è tanti…. in libera circolazione. E’ davvero una vergogna.

  9. Simo, ma lei Ama Gesù?
    Pensa che abbia sbagliato ad affidare a Pietro la Sua Chiesa?
    Se potesse tornare indietro nel tempo a quell’istante, direbbe a Gesù: “fermo! non lo fare! …”

    Se la sente di correggere Dio?

  10. la fede è un dono grande ma impone a noi scelte difficili a volte contrarie a come ci siamo comportati nella nostra vita passata,non rinnego ciò che ho fatto ma il perdono e un aiuto per il presente fatto di molta sofferenza fisica e spirituale

  11. @Stefano
    in chiesa non sono ammessi gli animali perchè non possono conoscere Dio.
    Gli animali non hanno un’anima che aneli a Dio.
    E normalmente portano pulci.
    Le chiese sono consacrate al culto verso Dio.

  12. Mi piacerebbe inviare una preghiera scritta da me

    Gesù, tu hai accettato una sofferenza atroce e la morte in croce per i nostri peccati.

    Forse anche tu, Gesù, a un certo punto, non potendo più tollerare

    quel dolore straziante dei chiodi nelle mani e nei piedi,

    la sete, il senso di asfissia sulla Croce,

    avrai sperato di riposare al più presto tra le braccia del Padre celeste.

    Tuttavia per te più forte del dolore fisico,

    c’era quello di lasciare tua madre che ti adorava

    ed era straziata dalla consapevolezza di perderti.

    Chissà che tristezza vedere il tuo amico più caro,

    Giovanni ai piedi della Croce,

    che probabilmente non aveva famiglia, ma solo te

    e anche lui ti stava perdendo.

    E poi sapevi che nonostante il tuo sacrificio,

    l’umanità avrebbe continuato a peccare,

    a rinnegarti, ad offenderti.

    Signore, perdonami perché purtroppo faccio parte anch’io

    di quell’umanità che spesso ti delude, ti rinnega e ti offende.

    Quando sei risorto, però, Signore, hai voluto rassicurare

    tua madre, i tuoi apostoli, tutti i tuoi amici

    apparendo loro.

    In questo momento ti vedo sorridere anche a me e dirmi:

     

    “Non preoccuparti, ho sofferto tanto

    anche per i tuoi peccati, ma ti ho perdonata.

    Ora io non soffro più,

    il mio dolore fisico dei chiodi nella carne

    è un ricordo passato.

    Quando ti senti triste per me, aiuta tutti i tuoi fratelli

    che soffrono fisicamente e moralmente nel mondo,

    abbi pazienza con la famiglia e con tutte le persone

    che incontri sulla tua strada,

    abbi una parola di conforto per tutti

    e nei momenti in cui ti sentirai tu a terra,

    avrò io una parola di conforto per te”.

    Eufemia Pignatelli 

     

     

     

  13. Volevo rispondere a Stefano che comunque anche gli animali sono creauture di Dio. San Francesco d'Assisi, non so se sia una leggenda, ma era stato tenero anche col lupo di Gubbio.

  14. Complimenti Giovanni! Purtroppo in pochi ma estremamente buoni e del calibro anche e non solo di Enzo Bianchi proponete questo tipo di Teologia. Tu lo fai dando il tuo personalissimo tratto se possibile rendendo ancora più umano il Vangelo e intelligentemente ironico segno inequivocabile dello Spirito Santo che opera in te. Continuerò a leggerti con interesse e passione. Ciao.

  15. maria rosa :
    non credo nel Dio onnipotente…..
    IO INVECE NE HO TANTO BISGOGNO…PERCHE’ SE LUI LO VUOLE PUO’ GUARIRMI
    non credo nel Dio nell’alto dei cieli
    BEH! SI’ DIO E’ ANCHE NEL SEGRETO DELLA MIA CAMERA….
    non credo nel Dio giudice
    MA SE NON MI GIUDICA LUI…DI CUI MI FIDO…CHI MI GIUDICHERA? IO? ALLORA SONO FINITA..MI CONDANNERO? SENZA APPELLO!!!!
    non credo nel Dio che conosce e controlla tutto
    ALMENO LUI HA LA VISIONE CHIARA DELLE COSE! IO NON CAPISCO NIENTE E NON SO MAI CAPIRE CHI MI E’ DAVANTI E NEMMENO ME STESSA!!!!
    non credo nel Dio che guida ogni istante la mia vita…
    E IO INVECE VOGLIO ABBANDONARMI A QUESTA SUA GUIDA….E CREDERE CHE TUTTO CIO’ CHE MI ACCADE E’ LUI CHE LO DECIDE PER ME, PER IL MIO BENE…QUANDO INVECE LA MIA VOLONTA’ PREVALE…BEH! SPERO CHE LUI CONTINUI A SCRIVERE DRITTO SULLE MIE RIGHE STORTE!
    sono diventato ateo?
    sto rinnegando la mia fede?
    no…
    sono stato davanti al presepe
    e ho visto Dio nella culla di paglia
    povero e sulla terra
    che piange per la pappa
    e che non dice nulla mettendosi nelle mie mani per farsi cullare
    Allora la mia fede si è riaccesa perchè ho sentito Dio veramente vicino
    (Natale 2005)
    OK OK…IL DIO CHE SI FA BAMBINO E’ LO STESSO DIO CHE SI FA PICCOLO OGNI GIORNO, PER ME, NELL’EUCARESTIA….
    MA E’ PUR SEMPRE IL MIO DIO ONNIPOTENTE IN CUI SPERO E CONFIDO E A CUI MI AFFIDO PER NON GETTARMI NELLA DISPERAZIONE E CHE CON LA SUA ONNIPOTENZA MI GUARITA’ DAI MIEI MALI.
    CIAO A TUTTI!

    @maria rosa

  16. Padre nostro fra di noi di Paolo Novaria

    Padre nostro che sei fra di noi
    Sia fatto il tuo volere
    Noi ti cerchiamo
    Noi ti aspettiamo
    Noi ti vogliamo
    Noi abbiamo bisogno di te
    Aiutaci a desiderarti
    Aiutaci ad aiutare
    Aiutaci a perdonare
    Non lasciarci soli

  17. Tempo fa ho scoperto un altro modo di leggere il Vangelo:
    fare una trasposizione immediata del verbo dal tempo passato
    al verbo presente. Il risultato ha una risonanza nuova, il
    significato della Parola sembra diverso dal solito, invece
    ha più forza, più efficacia, più impatto.
    Andrè Choraqui, (1917-2007)scrittore ebreo-arabo-francese ha
    tradotto la Bibbia con questo criterio.

    Ecco il Padre Nostro

    Padre nostro che sei nei cieli
    il tuo nome è santo
    il tuo regno viene
    la tua volontà si compie in cielo e in terra.
    Tu ci doni ogni giorno il nostro pane quotidiano
    Tu ci rimetti i nostri debiti
    quando noi li rimettiamo ai nostri debitori.
    Tu non ci induci in tentazione
    ma ci liberi dal male. Amen

    Ad ogni lettore e lettrice di questo blog
    cercatori e amanti della Parola
    AUGURI DI CUORE PER UN SANTO NATALE.

Leave a Reply